Giudiziaria Vittoria 10/05/2017 14:13 Notizia letta: 654 volte

Omicidio Dezio, libertà per i fratelli Pepi

Ai domiciliari il padre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2017/omicidio-dezio-libert-fratelli-pepi-500.jpg

Catania - Il Tribunale della “libertà” di Catania (Presidente Maria Grazia Vagliasindi, Giudice Rel. Antonio Caruso, Giudice a latere Claudia Rossella Ferlito), in accoglimento dell’appello proposto dai difensori (avvocati Giuseppe Lipera, Graziella Coco, Salvatore Cavallaro, Luca Tancredi Lipera, Paolo Salice) avverso l’ordinanza, emessa dal G.U.P. di Ragusa in data 27/2/2017, di rigetto dell’istanza di revoca della misura cautelare, ha ordinato la rimessione in libertà dei fratelli Antonino Pepi, Alessandro Pepi e Marco Pepi, già sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari nella città di Vittoria.

Gli stessi, unitamente al loro padre Gaetano Pepi, sono imputati di omicidio volontario in danno di Giuseppe Dezio, fatto avvenuto nelle campagne di Vittoria il 2 febbraio 2016. Il processo, ancora alle battute iniziali, pende attualmente dinanzi la Corte d’Assise di Siracusa, con la prossima udienza fissata per il giorno 6/10/2017.

L’avvocato Giuseppe Lipera, difensore della famiglia Pepi, esterna tutta la sua soddisfazione: “Questo provvedimento rende finalmente Giustizia ad una famiglia assolutamente perbene; non vi sono mai stati validi motivi che giustificassero la restrizione della loro libertà. Siamo fiduciosi che il nascituro processo faccia emergere la loro assoluta innocenza”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif