Sanità Vittoria 24/05/2014 09:48 Notizia letta: 2078 volte

Salve le neonatologie a Vittoria e Modica

Non tutto è risolto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-05-2014/salve-le-neonatologie-a-vittoria-e-modica-500.jpg

Vittoria -  Neonatologia di Vittoria e Modica sono salve, ma certo le problematiche non sono state ancora risolte. Questo il dato emerso nel corso di un incontro tenutosi mercoledì pomeriggio nei locali della Direzione Sanitaria di Piazza Igea a Ragusa. Presenti al vertice il  commissario straordinario dell’Asp, Vito Amato , ed i primari di Pediatria e Neonatologia degli ospedali Guzzardi di Vittoria e Maggiore di Modica. A partecipare anche i rispettivi Direttori Sanitari.

Durante l'incontro, in particolare, è stato annunciato che le due Unità Operative rimarranno operative e  manterranno i 4 punti destinati ai neonati che necessitano di cure e attenzioni particolari 24 h su 24. Nel corso del vertice, inoltre, i primari hanno potuto esporre le loro difficoltà nella gestione della neonatologia, dovute alla grave carenza di personale legata, a sua volta, alla mancata attuazione del decreto Russo del 2 dicembre 2011, finalizzato al riordino dei punti nascita in Sicilia. Sia Vittoria che Modica, infatti, rispettano il criterio delle 1000 nascite annuali, ma non hanno ancora visto diventare effettivi i 4 posti letto previsti di conseguenza e che sono propedeutici all’arrivo di nuovo personale medico e infermieristico da utilizzare proprio per la Neonatologia.


“Non è una situazione facile- ha dichiarato il commissario Amato-, ma la cosa più importante è che il servizio, finora, non sia stato sospeso e che non lo sarà nemmeno nei prossimi mesi perché la Regione ha deciso di lasciare tutto invariato. L’emergenza si potrebbe profilare, invece, tra qualche mese, quando tutto passerà al Governo Centrale e sarà il Ministero per la Salute a doversi esprimere. Noi- ha concluso Amato affrontando anche il tema delle emergenze- stiamo cercando di salvaguardare il più possibile tanto gli ospedali piccoli quanto quelli grandi e vogliamo adoperarci affinché le emergenze continuino a passare tanto da Ragusa quanto da Modica e Vittoria”.

Valentina Raffa