Sanità Vittoria 10/05/2014 22:57 Notizia letta: 3413 volte

Neonatologia di Vittoria e Modica a rischio di chiusura

Depauperamento dei servizi
http://vittoria.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2014/1399755450-neonatologia-di-vittoria-e-modica-a-rischio-di-chiusura.jpg&size=500x500c0

Vittoria -  Le Unità Operative di Neonatologia di Vittoria e Modica a rischio chiusura. A sollevare il problema il consigliere comunale Salvatore Artini che ne ha parlato nel corso dell'ultima seduta del Consiglio Comunale.

“La mancata attuazione del decreto Russo- ha detto Artini- non ha consentito a Vittoria, che pure rispetta il criterio delle 1000 nascite annuali, di avere ancora effettivi i 4 posti letto previsti e che sono propedeutici all’arrivo di nuovo personale medico e infermieristico da utilizzare proprio per la neonatologia che al momento, come altri reparti, registra una carenza di personale. I quattro posti ono destinati ad accogliere i neonati con patologie più o meno gravi e che hanno bisogno di assistenza medica e infermieristica 24 ore su 24. Ogni anno sono circa 15 i neonati che hanno bisogno della neonatologia - ha spiegato ancora Artini-  ed ora la città rischia di essere privata anche di questo servizio essenziale. Eppure la soluzione è sotto gli occhi di tutti: basterebbe che qualcuno a Palermo si muovesse per far applicare il decreto, ma registriamo un immobilismo totale da parte di chi di dovere”. Artini punta poi il dito contro il deputato regionale, Giuseppe Digiacomo, presidente della Commissione Sanità. “Ha messo al primo posto la crociata per i piccoli ospedali, tra cui quello della sua Comiso (che potrebbe, invece, rinunciare alla Chirurgia visto che non ha neanche la rianimazione e far confluire personale qualificato nei tre nosocomi principali)- dichiara Artini- e sta facendo collassare i grandi nel disinteresse generale”.

A commentare la notizia il commissario straordinario facente funzioni dell'Asp di Ragusa, Vito Amato: “cerchiamo di mantenere la calma, evitare allarmismi e discutere, per capire come stiano realmente le cose per arrivare ad una soluzione condivisa anche perché comunque, nel frattempo, i servizi continueranno ad essere attivi”. 

Per Digiacomo, invece, “il consigliere comunale di Vittoria, Salvatore Artini prima di parlare dovrebbe documentarsi”. “Relativamente agli ospedali riuniti di Comiso-Vittoria- ha aggiunto- non sono previsti né tagli alle unità operative, né ai posti letto, che anzi contiamo non solo di confermare, ma anche potenziare. Stessa cosa per il polo Scicli-Modica e per l'ospedale di Ragusa. La sanità iblea ha già pagato anche troppo nel recente passato. Nell'era Russo, infatti, oltre 3600 posti in pianta organica sono andati persi e di questi ben 800 nella sola provincia di Ragusa, nonostante fosse ed è una delle più virtuose, anche dal punto di vista della spesa contenuta, nel panorama sanitario. Ecco perché stiamo lavorando non solo per evitare qualsiasi taglio, ma anche per recuperare tutto ciò che possiamo, anche relativamente ai posti in pianta organica”. Digiacomo ha poi precisato che qualunque decisione del Governo in materia di Sanità deve passare dalla Commissione da lui presieduta ed ha aggiunto: “Artini stia quindi tranquillo. Non darò né daremo via libera a tagli indiscriminati ed ingiusti”.  A proposito dell'ospedale Guzzardi di Vittoria, poi, Digiacomo denuncia: “qualcuno, interno all'ospedale di Vittoria e più precisamente dirigente di reparto, si diverte a diffondere notizie false, generando preoccupazione, e quel che peggio ad attivare iniziative tali da profilarsi il reato di interruzione del pubblico servizio. Si tratta di persone che rischiano di essere denunciate perché, in maniera del tutto autonoma, decidono di interrompere un servizio, nonostante vi sia abbastanza personale per mantenerlo attivo. Una scelta, questa, che rischia di mettere a repentaglio la vita dei pazienti, spostati in altre strutture ospedaliere,  e di complicare quella dei loro parenti”. 

Nadia D'Amato
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif